Pages Navigation Menu

Giornalista ambientale e "Green" Social Media Manager

ecoconnection media

Come fare i succhi di frutta in casa

LinkedInOknotizieGoogle GmailBlogger PostWordPressPrintPrintFriendlySegnalibro

[aggiornamenti di questo post disponibili qui ]

Il fine settimana bisogna viziarsi un po’. Quindi caffé con calma (meglio se equosolidale e biologico), Yogurt fatto in casa (con latte bio) e con un succo di fruttaIl succo di frutta ha una funzione molto simile alla pizza: ovvero ci metti un po’ di cose che avanzano anche per evitare che vadano a male.

Prima cosa le proporzioni. Variano ovviamente a seconda dei gusti. Per casa Laratta – Palmisano mettiamo 400 cl d’acqua. Per avere il succo di frutta fresco o uso l’acqua della brocca (di rubinetto) in frigo o metto meno acqua e alla fine trito dei cubetti di ghiaccio.

Dopodiché metto 30 grammi di zucchero (o miele). A  mio gusto ce ne va anche meno a dir la verità.

E poi 300 grammi di frutta. Oggi a dire il vero ne ho messi 270, dipende sempre dai gusti. Ci abbiamo messo una mezza mela che avanzava in frigo. Una banana, un kiwi (biologico), 2 carote (per i diffidenti: stanno benissimo!!!) e un terzo del limone del nostro balcone. Il limone lo mettiamo spellandolo della buccia (non ci fidiamo del traffico… ovviamente) ma col bianco e i semi (che si dice facciano molto bene). Il limone è essenziale per evitare l’ossidazione! E cerco sempre di mettere una buona dose di vitamina C.

E frulliamo tutto. Col Bimby facciamo circa 30 secondi arrivando alla massima velocità. Se l’acqua non è fresca gli ultimi 5 – 10 secondi mettiamo i ghiaccioli.

E dopodiché assaggiate. Se va aggiustato aggiungete ghiaccio o zucchero!

Queste dosi secondo me sono per 4. Ma a noi piace fare il bis se non il tris.

Il consiglio che danno tutti è di berlo subito anche perché le vitamine si sperderebbero in poco tempo. Ma noi ce ne lasciamo sempre un bicchiere per la merenda perché il gusto rimane intatto!

Per la lunga conservazione andrebbe bollito come per la salsa di pomodoro. Ma ancora non abbiamo provato.

E ora vi lascio degustare il vostro succo aspettando suggerimenti!

[aggiornamenti di questo post disponibili qui ]

Comments are closed.

ecoconnection media
ecoconnection media