eco blogger ed econews Green Economy e Circular Economy Primo piano

La seconda vita di un vecchio aratro, un trattore e un proiettore del cinema grazie a un e-commerce (e ai social)

La seconda vita di un vecchio aratro, un trattore e un proiettore del cinema grazie a un e-commerce (e ai social)

Ciao Letizia, ora lavoro da Pomili Demolizioni Speciali srl (PDS) e gestisco la comunicazione, i social e l’ecommerce. Ti serve un aratro antico da giardino?”. Così iniziò una telefonata di qualche anno fa tra Alessio Fabrizi e me. Alessio è un amico e collega e da qualche anno, come detto, lavora in un ambito assolutamente peculiare. Da allora le mie domande non sono mancate. Fino a quando gli ho chiesto la disponibilità ad una intervista… per rendere note anche a voi le interessanti risposte.

Come sapete seguo da vicino tutto ciò che riguardi l’economia circolare e il digital, pensate quanto interesse possa aver provato nello scoprire di poter fare un po’ di domande su quello che è un vero e proprio moderno impianto di economia da recupero, riuso e riciclo alle porte di Roma.

Alessio tu sei il responsabile e-commerce e social media manager di PDS acronimo di Pomili Demolizioni Speciali srl. La prima domanda è… a cosa vi serve un e-commerce?

Pomili Demolizioni Speciali srl è una multi-servizi e quindi ci occupiamo di diversi settori dalla rottamazione dei veicoli alla bonifica di siti contaminati, dalla demolizione di impianti ed edifici fino al soccorso stradale. L’e-commerce si occupa della rivendita di beni durevoli in buono stato, tra veicoli (auto, furgoni, camion) di seconda mano fino ad attrezzatura da lavoro, macchine agricole. In poche parole è un e-commerce specializzato in recupero e riutilizzo e particolarmente indicato per imprese e attività (b2b). Ovviamente trattiamo anche ricambi per auto e “2 ruote” e vendiamo alcuni prodotti con esclusivo fine riparatorio ovvero successiva messa a norma, ma molto dipende dalle disponibilità di magazzino (difficilmente programmabili nel comparto dell’usato) e in questo momento abbiamo forniture per uffici usate ma praticamente nuove e attrezzatura in acciaio inox dedicata alla ristorazione.

L’ambiente è in primo piano anche sul vostro sito. C’è consapevolezza di essere una azienda esempio di circular economy?

L’azienda è storicamente e per vocazione votata alla tutela ambientale e all’economia circolare, anche se soltanto negli ultimi anni c’è stato un processo di consapevolezza del valore aggiunto che il nostro lavoro quotidiano ha per i territori in cui operiamo. Al fine di comunicarlo in modo chiaro, quest’anno (2018), si è realizzato il nostro Bilancio Ambientale, dove grazie alla collaborazione della direzione con l’Ing. Luca Pomili, degli uffici amministrativi con Leonardo Gucciardi e dell’ufficio tecnico coordinato da Fabrizio Iapadre, abbiamo estrapolato dati aggregandoli in un’ottica di trasparenza per rendere tangibile e fruibile il nostro contributo come impresa della green-economy.

Inoltre L’azienda può dir di essere un tassello importante nel ciclo dell’economia circolare anche nella mobilità elettrica, cosa non da poco. Infatti quello di Pomili Demolizioni Speciali srl è il 1° impianto certificato AVEI – Autodemolitore Veicoli Elettrici o Ibridi nei pressi di Roma Capitale e in quasi tutto il centro Italia.

Gli incendi in alcuni impianti degli ultimi tempi mi fanno sorgere una domanda da “cittadina”. Quali sono gli accorgimenti di sicurezza per un impianto come il vostro?

Innanzitutto la scelta della “location”. Ci troviamo ai confini del territorio urbano del Comune di Monterotondo (Roma), vicino la Valle del Tevere, ma in una zona rialzata che non è soggetta a esondazione. Tutta l’azienda è coinvolta, direi quotidianamente, in un processo di miglioramento e questo comprende procedure, sicurezza sul lavoro, adeguamento alla normativa vigente. Per il pericolo incendio abbiamo appena proposto una nuova riorganizzazione degli spazi al fine di rispondere alla più stringente normativa in accordo con le disposizioni dei Vigili del Fuoco, ovviamente senza tralasciare un’organizzazione scientifica del lavoro!

Torniamo all’ecommerce. Quali sono le categorie più visitate?

Senza dubbio “Attrezzatura da lavoro” e “Auto Usate”, ma anche “Trattori Agricoli” e i nostri prodotti per attività di “Ristorazione”. Mentre quelle dei prodotti più vendute sono “Attrezzatura da lavoro” e da “Arredo”.

Raccontaci i prodotti più curiosi venduti e quelli più curiosi ora online.

Senza dubbio una statua equestre, a dimensioni reali, in ghisa, di Skanderbeg, eroe albanese, che ora si trova in una struttura ricettiva.

Attualmente la nostra sezione Shop vanta un antico portone in legno massello con modenature, alto circa 4,50 metri e alcuni proiettori “Cinemeccanica Milano”, quelli dei vecchi cinema, e barche e pattini per il salvataggio in acqua…

Una domanda… digital / Seo. Come trovano il vostro sito?

Semplicemente attraverso i motori di ricerca, come ad esempio Google. In gergo direi che abbiamo una buona “indicizzazione” sul web, per 2 motivi fondamentali:

  1. per un lavoro costante e quotidiano di presenza in Rete, sui canali social e su quelli di messaggistica istantanea.
  2. per la richiesta di servizi specifici e professionali (es. rimozione amianto o bonifica di siti inquinati) a cui diamo risposta… e per i prodotti introvabili che abbiamo!

Quali social utilizzate? E che risposta avete? 

Esistono realtà vivaci anche nel nostro settore e in particolare faccio riferimento ai tanti professionisti con cui collaboriamo e alla CAR (Confederazione Autodemolitori Riuniti). Per ciò che ci riguarda da circa 1 anno e mezzo sono stati potenziati e sviluppati la pagina Facebook, i contatti WhatsApp e Messenger, i nostri account Twitter e Instagram, e quelli in fase di sviluppo sono: la pagina aziendale Linkedin, YouTube e l’account Google Plus.

Questi canali hanno reso possibile un “traffico” attuale di oltre 3.000 persone al mese, che sul nostro sito trovano offerte e prodotti difficilmente reperibili e articoli tecnici, news e consigli utili su “ambiente” e “automotive”.

In questa attività continua è innegabile come molto tempo sia impiegato per dare informazioni e supporto alle richieste di chi ci contatta, ma questo ci è e ci è stato utile per migliorare la nostra comunicazione secondo linee programmatiche di correttezza, tempestività nella risoluzione di problematiche e trasparenza, nonché la nostra presenza in Rete.

Per saperne di più: www.pomilids.it 😉

 

 

Last Updated on

Letizia Palmisano

giornalista ambientale social media manager

Twitter

Il 5 x 1000 a Legambiente

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest