Io, social network e l’influencer strategy

Letizia Palmisano giornalista ambientale

Chi sono in (poco più di) un tweet:

Giornalista, social media + influencer strategist ovvero: Consulente di aziende, personaggi, organizzatori di eventi per ciò che riguarda l’immagine online, la gestione dei social network e l’influencer marketing. Nella foto? Sono con il premio Macchianera Internet Award che mi onoro di aver ricevuto nell’edizione 2018.

Vuoi saperne di più? Continua a leggere

Social Network e dintorni

Per chi non è un addetto ai lavori può essere difficile definire gli ambiti di attività in cui lavoro. Quindi vi do qualche informazione per saperne di più e capire le differenze… a volte sfumature, tra le diverse competenze.

Le attività di Social Media Marketing (SMM), Digital PR e di Brand Reputation sono rivolte a dare eco alle attività realizzate da aziende e persone nonché in riferimento a  marchi, prodotti, servizi, eventi, ecc., attraverso i principali canali di comunicazione del cosiddetto web 2.0 quali i social network interattivi (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Youtube, Google+, Flikr, Pinterest, ecc.), forum, community, blogosfera.

Grazie alla diffusione delle notizie tramite web 2.0 e con un costante dialogo con gli altri utenti (utenti, influencer, semplici interessati, ‘passanti per caso’ nelle vostre vie di comunicazione) della rete, si possono quindi raggiungere molteplici obiettivi quali: raggiungere un più ampio numero di persone, far conoscere le attività svolte, migliorare la propria reputazione sulla rete, aumentare il numero dei contatti, fidelizzare i preesistenti, trovare nuovi categorie di utenti (clienti, investitori, fornitori, etc), avere feedback immediati in relazione al proprio operato.

Influencer strategy

Ognuno di noi è un influencer per le persone che abbiamo intorno. Immaginate i suggerimenti tra amici nella scelta di un film da andare a vedere al cinema. L’autorevolezza di alcuni esperti permette loro di influenzare decine, centinaia o migliaia di persone. Dialogare con gli esperti e i divulgatori (come ad esempio i giornalisti, o i grandi comunicatori del web) per far sì che essi conoscano (correttamente) innovazioni di prodotto, di servizio o di sistema è oggi fondamentale.

I dintorni del Social media marketing 2.0

L’attività si completa attraverso le tecniche di Search Engine Marketing (SEM) e le attività di posizionamento dei siti nei motori di ricerca (SEO): in questo caso le finalità sono di aumento delle visite del sito, diffusione dei contenuti in community e forum, raggiungimento di determinate fasce di utenza.

Non esiste una ricetta unica, né una bacchetta magica, per delineare la strategia di social media marketing che più si addice a un prodotto, servizio, azienda o… personalità. Riporto qui un elenco di attività che possono essere realizzate, congiuntamente o meno. Volete saperne di più? Contattatemi.

[Scopri il social media marketing per le aziende della green economy]

Il premio Macchianera internet awards 2018

È un onore aver ricevuto il premio Speciale Enel per l’impegno nella divulgazione dei temi legati all’ Economia Circolare. Sì, bisogna stare attenti a fare sogni ambiziosi, che a volte si realizzano…

Last Updated on

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Twitter

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest