Eco in città 2016. Roma e Milano sostenibili come non le avete mai viste

Sono appena uscite nelle librerie. Sono le edizioni 2016 di Eco in Città, le guide annuali di Roma e Milano, ricche di luoghi, idee e consigli per chi vuole seguire uno stile di vita sostenibile: vere e proprie “pagine utili verdi”, per una domanda in costante crescita.

eco in citta roma milano 2016

Eco in città è una bellissima guida, ma anche libro ed approfondimento. Assieme al portale aiuta a capire come evolve la propria città (nel mio caso Roma). Scoprire le tendenze, cosa (di green) ha finalmente “sfondato” e su cosa bisogna ancora lavorare. Delle guide che magari ti fanno scoprire che a pochi passi da casa tua c’è una bottega o un luogo da scoprire e da amare.

Come si legge nel comunicato, le edizoni 2016 confermano una sempre “più forte vocazione verde” anche a livello nazionale: quasi 3 milioni di posti di lavoro; oltre 100 miliardi di euro di valore aggiunto; il 10% dell’economia nazionale. Una green economy che vede attive nel settore ormai un quarto delle aziende dell’industria e dei servizi.

L’affermazione di un nuovo modo di consumare e nuovi stili di vita stanno trasformando ogni giorno non solo il tessuto produttivo ma anche le nostre città e gli spazi dove viviamo.

Le guide Eco in Città di Roma e Milano diventano, così, l’occasione per “leggere”, in maniera curiosa e divertente, questa scelta sostenibile che molto spesso nasce dal desiderio profondo di tanti piccoli “rivoluzionari” pacifici per un miglioramento della qualità della vita e  per promuovere il nostro “made in Italy”.

Le due pubblicazioni, edite da Pentapolis Onlus, sono arricchite dalla prefazione del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e da interventi tematici di prestigiose firme del settore, tra cui Antonio Cianciullo, Licia Colò, Mario Cucinella, Marco Frey, Carlo Maria Medaglia, Luca Mercalli, Giuseppe Onufrio, Alfonso Pecoraro Scanio, Fulco Pratesi, Edo Ronchi, Andrea Segrè, Gianni Silvestrini.

Tra le curiosità, una sezione tutta dedicata alle eco-mamme e ai piccoli ambientalisti (come immaginerete, molto apprezzata in questa famiglia…). Un censimento che, oltre a testimoniare un fermento di tutto rispetto, permette di scoprire circa 1.300 realtà, tra cui: 165 aree verdi,  267 tra bar e ristoranti biologici, vegetariani e vegani, 200 negozi, mercati e punti vendita aziendali bio, 42 botteghe equo e solidali, 100 tra mercatini ed esercizi dove acquistare abiti usati,  52 negozi per l’arredamento,  25 fattorie didattiche, 40 bioprofumerie, 70 luoghi dedicati all’intrattenimento under 14 e ancora piste ciclabili, car sharing, spesa a domicilio, associazioni, corsi universitari e master.

 

“Le città italiane, – afferma Massimiliano Pontillo, presidente di Pentapolis Onlus – con la loro bellezza, difficoltà e contraddizione devono e possono tornare a essere i luoghi simbolo di una nuova economia, più circolare e sostenibile, capace di garantire un maggior benessere e una crescita delle persone e delle aziende”.

Per l’autrice, Marzia Fiordaliso: “sono tante le opportunità che offrono i nostri centri urbani, troppo spesso nascoste e non valorizzate; Eco in Città vuole essere un vademecum pratico e immediato per vivere meglio, rispettando l’ambiente; è anche on line, www.ecoincitta.it, un’agenzia verde cittadina con aggiornamenti quotidiani”.

Un portale tutto da scoprire

eco in citta it

Last Updated on

Letizia Palmisano Giornalista Ambientale

La sostenibilità non è solamente nel saper fare, ma anche nel far sapere. Letizia Ecoblogger e giornalista ambientale