#Whatsapp non funziona più sull’iphone 3G. Ma il Melafonino non doveva fare tutto tranne il caffè?

L’iphone era stato annunciato come il cellulare dei miracoli. Doveva e poteva fare praticamente tutto, inimmaginabile incluso. Oggi, non può avere una semplicissima applicazione. Ebbene sì, tra le news di ‘stamane, almeno per quel che mi riguarda, è il non avere più una delle applicazioni più usate: Whatsapp. Già perché, nonostante la mania del celere cambio di cellulare, c’è chi pensa ancora che i prodotti elettronici (costosi peraltro) debbano avere una obsolescenza lenta… pena un mondo come quello di Wall-E. Bastano 4 anni e tantissime applicazioni non sono scaricabili o aggiornabili da mesi e ora… decidono “in autonomia” di non funzionare più.

Il rimpallo è d’obbligo (su itunes troneggia un “sorry” tra parentesi per la limitazione alle nuove versioni) e ecco cosa mi risponde immediatamente servizio di assistenza di whatsapp

(…)

The latest version of WhatsApp for iPhone requires iOS 4.3 or later. Regretfully, Apple does not allow new app updates to be compatible with both iOS 6 and older versions of iOS, effectively ending support for the iPhone 3G. Because of Apple’s decision to stop supporting these devices, we can no longer provide new app updates for iPhone 3G users.

(…)

WhatsApp is also supported on Android, Windows Phone, BlackBerry, and select Nokia devices. Find out more at http://www.whatsapp.com/

 

Ovviamente ho replicato che sarebbe opportuna la messa on line di una applicazione per il 4.2.1 anche in considerazione del fatto che l’applicazione da molti è stata acquistata…. Anche se dalla Whatsapp (io di cose tecniche non ci capisco nulla) rimandano alla Apple, che forse penserà che sia il caso di mandare in pensione forzata anche quegli iphone tenuti decentemente. Ennesimo motivo per cui non prenderò più alcun prodotto del melaphonino!

EPILOGO

Come potevasi sperare, l’impasse tecnica che impediva a chi avesse ancora un 3G di usare una delle applicazioni più famose per gli smartphone (da molti peraltro scaricata a pagamento), aveva creato una serie di malumori a livello mondiale. ‘sta mattina (4 gennaio), con fare quasi malinconico (per una serie di messaggi, numeri e altri dati mai salvati per pigrizia contenuti nelle chattate di whatsapp), ho provato a riaprire l’applicazione reinserendo il mio numero e… magia! Pare funzionare tutto. Saranno state le sfilze di giudizi a una stellina su cinque che stavano arrivando, o le “minacce” dei fedelissimi della mela di passare ad altri produttori di cellulari (e non solo), fatto sta che chi ha precedentemente installato Whatsapp oggi può tornare a riutilizzarlo. Non so se sia possibile per chi abbia un Iphone 3G e non abbia ad oggi mai scaricato l’applicazione, ma temo di no visto che sull’applestore continua ad esserci scritto “sorry”.

Last Updated on

Letizia Palmisano Giornalista Ambientale

La sostenibilità non è solamente nel saper fare, ma anche nel far sapere. Letizia Ecoblogger e giornalista ambientale