Cookie Policy Manifestazione Nazionale contro la Violenza sulle Donne - Letizia Palmisano Giornalista ambientale, ecoblogger 2.0

Manifestazione Nazionale contro la Violenza sulle Donne

Nata in una famiglia perfettamente normale, in cui la donna vale quanto (forse più eheh) dell’uomo, rimasi sconvolta quando la maestra mi spiegò il significato della festa della Donna.
Allora ingenuamente chiesi: perchè esiste la festa per la mamma e quella per il papà. ed esiste la festa per la donna e non per l’uomo?

Crescendo ho capito la presa per il c…. ehm per i fondelli, con cui, un giorno l’anno si parla di parità, o di quando si parla di quote rosa e via dicendo… e di come anche la natura ci si metta contro visto che, e è un dato di fatto, da un punto di vista fisico ci è dato difficile difenderci.

Ma le donne, che -si sa- notoriamente sanno usare meglio la testa, cercano di difendersi in altri modi.
Innanzitutto chiedendo che non ci si debba più difendere… Segnalo, per quanti possano andarci, questa manifestazione. Ma è importante anche solamente divulgare quanto segue…

e firmando questo appello (spero in tante firme anche maschili) (cliccare qui)

MANIFESTAZIONE NAZIONALE
CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE


ROMA SABATO 24 NOVEMBRE 2007 ORE 14
Piazza della Repubblica

Care amiche,
la vita di molte ragazze e di molte donne continua a essere spezzata, le loro capacità intellettive e affettive brutalmente compromesse. Il femminicidio per ‘amore’ di padri, fidanzati o ex mariti è una vergogna senza fine che continua a passare come devianza di singoli. Il tema continua a essere trattato dai mezzi di informazione come cronaca pura, avallando la tesi che si tratti di qualcosa di ineluttabile, mentre stiamo assistendo impotenti ad un grave arretramento culturale, rafforzato da una mercificazione senza precedenti del corpo delle donne.

I numeri, lo sappiamo tutte, sono impressionanti:
– Oltre 14 milioni di donne italiane sono state oggetto di violenza fisica, sessuale e psicologica nella loro vita.
– La maggior parte di queste violenze arrivano dal partner (come il 69,7% degli stupri) o dall’ambito familiare
– Oltre il 94% non è mai stata denunciata. Solo nel 24,8% dei casi la violenza è stata ad opera di uno sconosciuto, mentre si abbassa l’età media delle vittime:
– Un milione e 400mila ha subito uno stupro prima dei 16 anni.
– Solo il 18,2% delle donne considera la violenza subita in famiglia un ‘reato’, mentre il 44% lo giudica semplicemente ‘qualcosa di sbagliato’ e ben il 36% solo ‘qualcosa che è accaduto’. (dati Istat)


La violenza sulle donne è accettata storicamente e socialmente. Viene inflitta senza differenza di età, colore della pelle o status ed è il peggiore crimine contro l’umanità. Quello di una parte contro l’altra. La politica e le istituzioni d’altro canto continuano a ignorare il tema pubblicamente.
Senza una battaglia culturale che sconfigga una volta per tutte patriarcato e maschilismo, non sarà possibile attivare un nuovo patto di convivenza tra uomini e donne che tanto gioverebbe alla parola civiltà.

Una grande manifestazione nazionale dove tutte le donne possano scendere di nuovo in piazza a fianco delle donne vittime di violenza e per i diritti delle donne, può e deve riportare il tema al centro del dibattito culturale e politico.
Ma è importante sapere quante siamo, perché per farci sentire dovremo essere in molte.


Vi preghiamo di sottoscrivere e di diffondere il più possibile questo appello inoltrando il link del sito ad amiche e associazioni.

Vi invitiamo a seguire gli aggiornamenti sul sito.

Un caro saluto a tutte

Letizia Palmisano Giornalista Ambientale

La sostenibilità non è solamente nel saper fare, ma anche nel far sapere. Letizia Ecoblogger e giornalista ambientale

6 pensieri riguardo “Manifestazione Nazionale contro la Violenza sulle Donne

  • 23 Novembre 2007 in 22:31
    Permalink

    Carissima Letizia,
    sono dell’opinione che il potere è donna e non uomo! Siamo noi donne che teniamo le redini e non gli uomini! Gli uomini si credono uomini solo perché hanno quello tra le gambe, ed è con quello con cui ragionano! Le donne hanno lottato tanto per ottenere quello a cui siamo arrivate ed è inutile che gli uomini vogliano tenere loro le redini in tutti i campi! Non trovi?

  • 24 Novembre 2007 in 22:10
    Permalink

    Carissima Letizia,
    sono del parere che il potere è donna e non uomo! Le donne hanno lottato parecchio per ottenere gli stessi diritti degli uomini, ma purtroppo non le sono riconosciute! Il mio sogno è che il mondo sia in mano a noi donne!

  • 25 Novembre 2007 in 15:36
    Permalink

    penso che gli uomini siano in parte intimoriti proprio dal fatto che le donne abbiano imparato ad alzare la testa e guardare dritte davanti a se’

  • 25 Novembre 2007 in 20:01
    Permalink

    Ma perché si sono resi conto che noi siamo migliori di loro, e codesta cosa da parecchio fastidio!

  • 26 Novembre 2007 in 01:15
    Permalink

    “grazie” ALLA MANIFESTAZIONE ho scoperto che la prima causa di morte delle donne tra i 14 e i 60 anni è per violenze. é allucinante…

    un’altra cosa che mi fa molto arrabbiare è quanto gli uomini non capiscano che anche le violenze morali segnano terribilmente la vita di una donna. Ma forse chi è uomo non può capire e a volte addirittura parlano di “capricci”. Ma alcuni abusi, soprusi psicologici sono delle ferite che non si rimarginano

  • 26 Novembre 2007 in 19:45
    Permalink

    Letizia cara,
    gli uomini non hanno ancora capito che noi non siamo i loro capricci ma persone che sanno pensare, fare e decidere cosa fare! Noi donne siamo molto più forti ed intelligenti di loro e sai della loro maschilità cosa me ne faccio? Piuttosto preferisco stare sola, che essere male accompagnata! Non trovi? Te lo dico ancora, gli uomini credono di essere uomini perché hanno quello………

I commenti sono chiusi.