Letizia Palmisano Giornalista Ambientale Primo piano

Festival del Giornalismo Ambientale 2020, ecco il programma!

verso festival giornalismo ambientale 2020 maxxi roma

Buondì a tutti!
Questo file è in continuo aggiornamento. Nella parte superiore si trovano le notizie più recenti e poi man mano a scalare!

Comunicato stampa

Ambiente: il ministro Costa inaugura il primo festival del giornalismo ambientale – E interviene anche al panel con i direttori di testate, Fnsi e Fieg

Roma, 27 febbraio 2020 – Giornalismo ambientale, nuovi media, scienza e divulgazione, informazione e formazione: sono questi alcuni temi che verranno affrontati al primo festival del giornalismo ambientale, in programma a Roma, al Maxxi, dal 6 all’8 marzo. Organizzato dal ministero dell’Ambiente, dall’Enea con l’Ispra e la Federazione italiana dei media ambientali (Fima), sarà inaugurato dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che interverrà alla sessione di apertura, alle ore 9.30, moderata dalla conduttrice Tessa Gelisio, alla quale prenderanno parte il presidente dell’Enea Federico Testa, il presidente dell’Ispra Stefano Laporta, il presidente della Fima Roberto Giovannini, il presidente dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna e il segretario generale del Maxxi Pietro Barrera.

Il ministro Costa interverrà anche sabato 7 alle 11.30 al panel su “L’informazione è formazione? Presente e futuro del giornalismo ambientale in Italia”, moderato da Maria Rosaria De Medici di “Fuori tg” del Tg3, a cui parteciperanno il direttore del Tg1 Giuseppe Carboni, il direttore di Tiscali.it Giuseppe Caporale, il direttore dell’Adnkronos Gian Marco Chiocci, il direttore generale della Fieg Fabrizio Carotti, il direttore di

Skytg24 Giuseppe De Bellis, il segretario generale aggiunto della Fnsi Vittorio Di Trapani, il direttore de “L’ecofuturo magazine” Michele Dotti, il senior advisor del terzo settore e responsabilità sociale Rai Giovanni Parapini, il direttore del Tg3 Giuseppina Paterniti, il direttore di Fanpage Francesco Piccinini, il direttore dell’agenzia Dire Nicola Perrone, il direttore di “Ecoincittà” Massimiliano Pontillo, il vicedirettore di Askanews Gianni Todini e il direttore di Teleambiente Stefano Zago.

Nelle altre sessioni, il festival vedrà la partecipazione di noti divulgatori della ricerca come Valerio Rossi Albertini (il 7 alle 16.30) e Mario Tozzi, con il quale è previsto un aperitivo scientifico il 6 alle 19, delle associazioni ambientaliste, con le quali ci sarà un forum domenica 8 alle 11, di numerosi esponenti del mondo giornalistico, dalle tv alla carta stampata alle agenzie di stampa.

Inoltre, serata dedicata ai temi dell’energia, presentata da “Caterpillar” (Radio2), dai conduttori Massimo Cirri e Sara Zambotti (sabato dalle 20.30).

Il programma completo, suscettibile di piccole variazioni, sul sito del ministero dell’Ambiente (www.minambiente.it) e qui, in allegato

https://www.minambiente.it/sites/default/files/archivio/festival_giornalismo_programma.pdf  (aggiornato al 29 febbraio 2020)

 

***

I COMUNICATI STAMPA PRECEDENTI SUL FESTIVAL DEL GIORNALISMO AMBIENTALE

Con la dichiarazione del ministro Sergio Costa e con il comunicato dell’ENEA ha preso il via ufficialmente il conto alla rovescia verso il primo festival del giornalismo ambientale che si terrà a Roma a Marzo tra il 6 e l’8 2020. Si prospettano 3 giorni intensi al MAXXI e non nego di essere emozionata io per prima di poterne far parte. In tanti mi avete scritto, whatsappato, commentato sui social. Prometto di dare tutte le informazioni man mano (anche se un po’ di suspense ci sta davvero bene).

Ho iniziato a fare le prime telefonate, a dare i dettagli. Vedere tanto entusiasmo, fare 4 chiacchiere con colleghi coi quali ripercorro anche un po’ i ricordi di questi 10 (in alcuni casi 20!) anni mi ricorda una grande cosa… la felicità è essere oggi la figura professionale che avrei ammirato da ragazzina. Occuparmi di giornalismo ambientale per me era un sogno. Invece è diventato realtà. Dare il mio piccolo contributo è il minimo, mi sento in credito con la vita. Sarà per questo che sorrido sempre.

Aggiorno questo post oggi 20 febbraio per darvi i primi nomi dei partecipanti e dei panel.

Fra i protagonisti, il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, i Presidenti di ENEA, Federico Testa, di ISPRA, Stefano Laporta, di FIMA, Roberto Giovannini, del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna,  i Direttori del TG 1 Giuseppe Carboni, dell’ANSA Luigi Contu, dell’Adnkronos Gian Marco Chiocci, di Sky Tg24 Giuseppe De Bellis e della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi Padre Enzo Fortunato, oltre a volti noti al grande pubblico come Donatella Bianchi, Tessa Gelisio, Luca Mercalli, Massimiliano Ossini, Valerio Rossi Albertini e Mario Tozzi.

Il Festival si articola in quattro sessioni dedicate a: informazione al grande pubblico, inchieste, nuovi media e rischio fake news; le emergenze clima e rifiuti; le opportunità dell’economia circolare e del Green new deal; innovazione tecnologica, smart city, fonti rinnovabili e mobilità sostenibile. La domenica è previsto un ampio coinvolgimento delle associazioni di settore. La partecipazione è libera previa registrazione sul sito ENEA. I giornalisti possono iscriversi sulla Piattaforma Sigef (corsi Enti Terzi) o compilando la scheda di registrazione specifica sulsito ENEA]. La partecipazione prevede 4 crediti formativi per ognuna delle sessioni del  6 e del 7 marzo, fino ad un massimo 16 crediti.

 

Promosso da Ministero dell’Ambiente ed ENEA con il supporto di ISPRA e Federazione italiana dei media ambientali (FIMA).

Primo festival del giornalismo ambientaleFar crescere e valorizzare il ruolo del giornalismo ambientale come leva per diffondere una cultura della sostenibilità. È l’obiettivo del primo Festival del Giornalismo Ambientale che si svolgerà da venerdì 6 a domenica 8 marzo al MAXXI, a Roma, su iniziativa del Ministero dell’Ambiente e dell’ENEA con ISPRA e Federazione italiana dei media ambientali (FIMA).

L’evento nasce per approfondire i nuovi scenari e le sfide emergenti in campo ambientale coinvolgendo esponenti dei media, delle istituzioni, del mondo dell’economia e della ricerca per individuare strumenti, percorsi e modalità condivise per far crescere un giornalismo di qualità su queste tematiche.  Molto spesso, infatti, l’ambiente stenta a trovare spazi adeguati sui media, che si tratti di clima, di rifiuti, del territorio a rischio, dell’inquinamento di aria, acqua, mare e città, ma anche delle opportunità dell’economia circolare, della mobilità sostenibile, delle smart city.
Il Festival sarà strutturato come corso con crediti formativi per i giornalisti e si focalizzerà su quattro tematiche portanti: il ruolo dell’informazione al grande pubblico, le inchieste, i nuovi media e il rischio fake news; l’emergenza clima e rifiuti; economia, ambiente e green new deal; il ruolo dell’innovazione tecnologica, le città intelligenti, le fonti rinnovabili e le nuove mobilità.

Il Festival sarà inaugurato dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa e vedrà la partecipazione, tra gli altri, dei presidenti di ENEA Federico Testa e di ISPRA Stefano Laporta, del presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti Carlo Verna, del direttore dell’ANSA Luigi Contu, del direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi Padre Enzo Fortunato, del presidente di Symbola Ermete Realacci, del presidente di Global Compact Marco Frey (Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa) e, in video  dagli Stati Uniti, della presidente di “The Society of Environmental Journalists (SEJ)” Meera Subramanian.

Fonte: ENEA https://www.enea.it/it/Stampa/news/ambiente-dal-6-all8-marzo-a-roma-primo-festival-del-giornalismo-ambientale/

Aggiorno con il comunicato del ministero dell’ambiente

Sostenibilità: a Roma il primo festival del giornalismo ambientale

Al Maxxi, dal 6 all’8 marzo. Il ministro Costa: “L’informazione è essenziale per aprire la porta del green”

Roma, 7 febbraio 2020 – Un festival per dare voce e visibilità al giornalismo ambientale, alla luce dell’attenzione sempre crescente verso la questione climatica e l’ambiente in generale. Lo organizzano il ministero dell’Ambiente, l’Ispra, l’Enea e la Fima (Federazione italiana dei media ambientali) e si svolgerà il 6, 7 e 8 marzo all’auditorium del Maxxi, a Roma.

Ad inaugurarlo il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che recentemente ha invitato gli editori ad avere il coraggio di investire sui giornalisti ambientali per fare un’informazione corretta, scientificamente attendibile e accattivante.

“Per cambiare il paradigma e aprire la porta del green in modo definitivo – osserva il ministro – bisogna entrare nelle case dei cittadini. Quale miglior veicolo se non quello dei mass media? Oggi l’informazione che i giornalisti fanno è essenziale per ottenere il risultato e gli editori hanno il compito di investire su di loro, per un percorso comune verso la sostenibilità. Anche di questo si parlerà al primo festival del giornalismo ambientale”.

Tra i temi di cui si dibatterà nei tre giorni, le inchieste e le fake news, i nuovi media, le sfida legate al clima, all’inquinamento, ai rifiuti e al Green new deal, il rapporto tra ambiente, energia e innovazione. Ne parleranno esponenti della carta stampata, della tv, delle radio, delle agenzie di stampa, dei new media insieme ad esperti del mondo istituzionale e scientifico.

Per i giornalisti che parteciperanno come pubblico è previsto l’accredito per la formazione professionale continua dell’Ordine.

Last Updated on

Twitter

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest