influencer Primo piano Social media & web 2.0

Travelblogger per passione e professione: intervista a Federica Piersimoni

Ho conosciuto Federica Piersimoni qualche anno fa ad un evento. Da allora la seguo, con vero piacere. Non solo perché amo il modo in cui narra i viaggi e i luoghi che frequenta, ma anche perché la ritengo un vero esempio di comunicatrice: solare, appassionata, preparata, amante del proprio lavoro. E, per quanto mi riguarda, anche una influencer diretta dei miei viaggi visto che consulto il suo blog (e a volte anche lei) per studiarmi i miei viaggi. Le ho quindi chiesto di intervistarla per condividere con voi un po’ dei sui “retroscena”.

Chi è oggi Federica Piersimoni (conosciuta anche come Federchicca)?

Federica è una libera professionista, una mamma, un’imprenditrice, una compagna, ma soprattutto una viaggiatrice. Mi rendo conto che quando il mio primo blog è nato con lui è nata anche Federchicca: più il tempo passava e più Federchicca somigliava a Federica. Nel 2008 si usavano tantissimo i nickname dietro cui si celavano i blogger. Oggi si parla di influencer e per influenzare davvero qualcuno – in senso positivo si intende – devi essere te stesso, vero e reale. Non puoi essere un nickname, né puoi pensare che qualcuno si fidi di un personaggio costruito. Federchicca per me rimane ancora sui social perché a quel nome sono affezionata, ma mi fa sorridere chi mi chiama ancora così.

Da viaggi low cost a TBnet, passando per il tuo blog (solo per citare alcune delle tue diverse attività). Dietro a foto che descrivono un grande amore e passione per il tuo lavoro immagino ci sia anche un grande impegno. Qual è il tuo “segreto”?

Programmare. Programmo tutto: i post, ovviamente, le attività social, ho un google calendar condiviso con il mio compagno anche per le attività di famiglia o quelle ricreative di Giulio. Il mio magazine ha una programmazione quadrimestrale che faccio tre volte all’anno, mentre la programmazione dei social è sempre mensile per stare dietro ai cambiamenti social o di tendenza.

Per me l’inizio del percorso che mi ha portato ad oggi, era fatto solo di passione e di voglia interconnettermi con gli altri. Sempre più spesso le persone mi chiedono come fare a diventare “influencer” o un blogger professionista in un certo ambito (blog e social in primis).  Forse non è possibile dare una risposta breve a questa domanda ma comunque provo a chiederla a te. Quali consigli dai a chi ti chiede da dove iniziare?

Il vero problema oggi è che chi vuole diventare un blogger o un influencer lo fa con il mito di Chiara Ferragni, ma di Ferragni ce n’è una sola, così come c’è una sola Federica Piersimoni o una sola Letizia Palmisano. Siamo tutti diversi e tutti noi abbiamo qualcosa da raccontare, bisogna solo vedere se quello che vogliamo comunicare è abbastanza interessante anche per gli altri. Le persone oggi non comprendono che il 90% di chi oggi guadagna con i social e i blog, ha iniziato anni fa, ha una storia, una programmazione, una preparazione unica. Dal blog si arriva al social dove il contenuto viene condiviso: raramente capita il contrario.

Parliamo di “digital detox”. Per chi lavora anche con gli strumenti che sono sempre con noi (PC e smartphone in primis) non è sempre semplice trovare un equilibrio tra offline e online. Tu, ad esempio, ti imponi delle fasce orarie o rispondi sempre e comunque alle mail?

Io rispondo anche sabato e domenica, a sera e la mattina presto. Non dovrei farlo, ma, se sono da sola, me lo concedo. Mi rendo conto di essere spesso troppo disponibile, lo so, perché me lo dicono tutti e sembrano sempre molto stupiti di questo. Non c’è mail alla quale non ho risposto, anche a quelle che mi chiedono per la centesima volta come si apre un blog o a quelle che mi chiedono un giudizio sul loro blog anche se lo hanno aperto due giorni prima. Le persone che, come me, fanno un lavoro appassionante e che li rende estremamente felici, non si può concedere il lusso di impedire agli altri la stessa felicità (o per lo meno di provarci).

Ti chiedi mai cosa farai tra 10 anni, come cambierà il tuo lavoro o come vorresti che evolvesse?

Il mondo cambia continuamente, così come cambiano i mezzi di comunicazione. Ho una laurea in comunicazione ed un master in management e nuovi media, non sono mai stata un’improvvisata in questo campo e so benissimo che tutto cambierà a breve, anzi sta già cambiando. Fra 10 anni farò ancora quello che mi piace fare, viaggiare e scrivere, perché è questo che mi appassiona: dove sarò e come si sarà evoluta nel frattempo la mia vita, quello è un altro paio di maniche.

Per seguire il blog di Federica Piersimoni e i suoi consigli di viaggio cliccate qui

Last Updated on

About the author

Letizia Palmisano Giornalista & Social media Manager

Sono giornalista e social media manager, influencer strategist specializzata nella crossmedialità della comunicazione, in particolar modo grazie agli strumenti del web 2.0, quali i social network. La mia attività professionale spazia dal giornalismo alla consulenza nel mondo della comunicazione 2.0.
Svolgo, inoltre, attività di formazione e docenza in tali campi. Vincitrice 2018 del Macchianera Internet Awards come influencer dell'economia circolare

Twitter

Seguimi su Facebook

Seguimi su Pinterest